Come leggere il pedigree italiano (ENCI)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

Come leggere il pedigree italiano (ENCI).

Il pedigree è un documento ufficiale rilasciato dall’ENCI che attesta e certifica l’iscrizione del cane ai libri genealogici. Il pedigree è la storia del cane e senza di esso non possiamo affermare che il nostro cane appartenga a quella determinata razza.

 

Il pedigree italiano

Come leggere il pedigree italiano ENCI

 

Parte superiore: i dati del cane.

GRUPPO: Indica il gruppo di appartenenza della razza del nostro cane

Al N.: È il numero di registrazione assegnato dall’ENCI al vostro cane. I pedigree di diversi anni fa avevano la sigla GT seguita da un numero (Es.: GT – dove GT stava ad indicare la sigla della razza: PASTORE TEDESCO). La sigla delle razze è poi scomparsa per lasciare il postoalla sigla LOI , poi dopo la sostituzione del LOI (Libro Origini Italiane) con il ROI (Registro Origini Italiane) si è tornati alla sigla di razza LO seguita alle ultime due cifre dell’anno di registrazione insieme al numero progressivo assegnato Il tutto seguito dal luogo e dalla data di registrazione (Es.: Milano, 01/12/2010 )

DEL CANE: Il nome del cane per intero comprensivo di affisso riconosciuto ed assegnato dalla FCI e dall’ENCI. Per Affisso s’intende la denominazione di un allevamento destinato a distinguerne i prodotti. Esso precede o segue il nome individuale del cane, nato da una fattrice della quale il titolare dell’affisso risulta proprietario.(Es.: Samo del Seprio), dove Samo sta come nome e del Seprio sta come affisso.

NATO IL: La data di nascita del cane

SESSO: Il sesso del cane

DI RAZZA: La razza del cane

MARCATURA: Qui va annotata la sigla dell’allevamento tatuata(punzonatura sul cane – interno orecchio destro) o il numero di microchip del cane. Il tatuaggio è un insieme di numeri e lettere. È molto importante. In caso di smarrimento o furto del cane, tramite questo numero si può risalire al proprietario. Il metodo di assegnazione del numero con la sigla, si differenzia in caso di cani con Affisso o meno. Per il microchip il discorso non cambia , se non per la differenza di metodo (meno traumatico per il cane). Il chip si inserisce sotto l’epidermide del cane, dietro l’orecchio, nel collo. Oggi il microchip è obbligatorio per l’iscrizione di cucciolata ed anche per iscrivere un soggetto alle gare.

MANTELLO: Colore del mantello del cane

ALLEVATORE IL SIG.: Nome dell’allevatore (o il suo affisso) proprietario della fattrice, preceduto da un numero di riconoscimento e seguito dall’indirizzo.

NOTE: Nelle Note verranno aggiunti dei dati degni di attenzione, come i controlli ufficiali sulla Displasia dell’Anca ed altri.

 

Genealogia.

Per le persone che per la prima volta vedano un Pedigree è oggettivamente difficile riuscire a distinguere quali sono gli affissi e capire il significato delle sigle.Per avere una corretta lettura del documento,  bisogna iniziare a leggerlo da sinistra verso destra, nella colonna deiGENITORI, da PADRE e MADRE per continuare verso destra. È importante non dimenticarsi che il maschio (PADRE) lo troverete sempre in alto, mentre la femmina (MADRE) sempre in basso. Per aiutarci nella lettura, a fianco ad ogni nome si ha una sigla (inizia con i NONNI) molto utile, una P ed una M seguiti da un numero progressivo. Questa sigla sta a significare  il PADRE (P) e la MADRE (M) di ciascuno dei cani riportati sul Pedigree.

 

In questo esempio Samo del Seprio sarà il nome del nostro cane (dati nella parte superiore interna) basandoci sull’immagine di sopra.

Samo è figlio di P1 (PADRE) Remo v. Fichtenschlag e di M2 (MADRE) Iava del Seprio. A loro volta, Remo v. Fichtenschlag è figlio di P3 (PADRE) Ray v. Fichtenschlag e di M4 (MADRE) Thora v. Fichtenschlag, ambedue NONNI paterni di Samo. Così per Iava del Seprio, figlia di P5 (PADRE) Zlatko v. Arminius e di M6 (MADRE) Mita della Valcuvia, ambedue NONNI materni di Samo. A sua volta, P3 Ray v. Fichtenschlag è figlio di P7 Dux du Cuatro Flores e di M8 Carolin v. Fichtenschlag.

 

Le sigle e i numeri che accompagnano il nome del cane sono importanti. Prenderemo sempre come esempio l’immagine sopra riportata: SZ 2208401 Remo v. Fichtenschlag: questo è il numero di registrazione, dove le lettere SV stanno a significare “Schaeferhund Verein ” (in questo caso, essendo il cane nato in Germania non avremo la sigla dell’ENCI, ma quella dell’associazione tedesca del pastore tedesco (l’equivalente della nostra SAS) che è autorizzata dal Kennel Club tedesco (VDH) a rilasciare i pedigree), con l’aggiunta di un numero di riconoscimento progressivo (2208401 sta ad indicare che prima di Remo sono stati registrati nel libro delle origini tedesco altri 2208400 pastori tedeschi) – HGH : questa sigla sta ad indicare che il cane ha superato la prova per la conduzione del gregge SCHH3: indica il superamento del terzo brevetto di lavoro (grado di difficoltà più alto, visto che ci sono l’SchH1 e 2) FH: indica il superamento della prova di pista IPO3: indica il superamento del terzo brevetto di lavoro (grado di difficoltà più alto, visto che ci sono l’IPO1 e 2.

 

I titoli.

Campione Italiano. Gli asterischi stanno ad indicare quale dei cani è il Campione Italiano (seguendo le righe sul Pedigree).Campione Internazionale. Anche qui gli asterischi stanno ad indicare i vari Campioni Internazionali.Titoli Vari. Si appuntano i titoli con l’abbreviazione della lettera corrispondente che sta nella Legenda del Pedigree.Spesso non di tutti i cani vengono inserite le relative voci, specie per quanto riguardaSelezione ed esenzione da displasia che, per il pastore tedesco, vengono certificate con appositi timbri sul pedigree e spesso poi non riportati nei pedigree dei figli

 

Legenda.

 

Proprietà. 

CEDUTO IL: La data di cessione

AL SIGNOR: Cognome, nome ed indirizzo di colui che entrerà in possesso del cane

FIRMA CEDENTE: Qui va la firma dell’Allevatore e , per altri passaggi, di chi cede la proprietà del cane

p. ENCI Il timbro della Delegazione ENCI che attesti il passaggio di proprietà

DATA Il timbro della Delegazione ENCI che attesti il passaggio di proprietà

Qui vengono annotati tutti i passaggi di proprietà del cane. Il passaggio di proprietà deve essere segnalato all’ENCI che timbrerà il pedigree. Attenzione: la proprietà del cane, per legge, non è attestata dal pedigree, ma dall’ iscrizione all’anagrafe canina (microchip).

 

Timbri. (Esenzione displasia anche e gomiti, Selezione, DNA).

 timbro apposto dal veterinario che esegue la radiografia ufficiale alle anche. Riporta il numero che viene tatuato nell’orecchio sinistro del cane, la data in cui è stata eseguita la radiografia e la firma del veterinario; posto all’interno del Pedigree indica che il soggetto presenta un grado di displasia che lo ammette alla riproduzione.

 

timbro apposto dal veterinario che esegue la radiografia ufficiale ai gomiti. Riporta il numero che viene tatuato nell’orecchio sinistro del cane, la data in cui è stata eseguita la radiografia e la firma del veterinario; posto all’interno del Pedigree indica che il soggetto presenta un grado di displasia che lo ammette alla riproduzione.

 

Gli altri documenti del cane sono libretto delle qualifiche, libretto delle vaccinazioni e selezione.

Un commento su “Come leggere il pedigree italiano (ENCI)

  1. anche l’esenzione della necrosi della testa del femore viene segnalata?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

50 + = 57

Aiuto

Webmaster: Mail
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 0 Flares ×